Colesterolo alto e acufene: esiste una correlazione?

colesterolo alto e acufene

Colesterolo alto e acufene sono due patologie sempre più diffuse. Se da un lato l’aumento del colesterolo nel sangue può mettere in pericolo la salute, la comparsa dell’acufene può incidere in modo negativo sulla qualità della vita e dunque, a lungo andare, anche sulla salute.

Chi soffre di acufene infatti ha difficoltà a concentrarsi, a lavorare, a studiare, a comunicare, e anche a dormire. Come abbiamo più volte sottolineato, le cause dell’acufene sono diverse, ma spesso dipendono a problemi di natura circolatoria. Ciò vale sia per la circolazione del sangue che per i liquidi che fanno parte del sistema uditivo.

Perché il colesterolo alto può provocare acufene

Come tutti sanno, l’aumento di colesterolo nel sangue può provocare problemi alla circolazione e l’insorgere di malattie cardiovascolari come infarti o ictus. Ecco perché è importante tenere sotto controllo i livelli. Quello che molti invece non sanno è che proprio i problemi alla circolazione del sangue possono provocare la comparsa di acufene.

Il colesterolo si deposita sulle pareti dei vasi sanguigni e provoca il loro inspessimento. Questo comporta una modifica nel flusso del sangue, che rallenta e diminuisce. Questo minor afflusso di sangue può interessare i grandi vasi sanguigni, ma anche i capillari più piccoli, quelli che irrorano il sistema uditivo. Ecco perché colesterolo alto e acufene sono collegati.

Seguire una dieta sana

Come abbiamo detto in precedenza, l’aumento di colesterolo nel sangue può derivare da un fattore ereditario o da una scorretta alimentazione. Nel secondo caso, è consigliabile quindi seguire una dieta sana che può salvaguardare la vostra salute, anche quella uditiva. In questo articolo non vi forniremo una vera e propria dieta, ma alcuni consigli per contrastare colesterolo alto e acufene.

  • Bere molta acqua. Bere regolarmente favorisce il drenaggio dei liquidi e può alleviare il fastidio dell’acufene.
  • Assumere acido folico. La vitamina B9 o acido folico aiuta il sistema uditivo, perché rallenta la degenerazione delle cellule. È contenuta nei cereali e nelle verdure a foglie verdi.
  • Assumere sali minerali. I sali minerali, in particolare il potassio, favoriscono la distribuzione dei liquidi all’interno dell’organismo e possono ridurre il fastidio dell’acufene.

La prevenzione è importante, sia quando si tratta della salute uditiva, sia quando si tratta di quella dell’intero organismo. Tenere sotto controllo il colesterolo può aiutare a tenere sotto controllo anche l’acufene.

0 comments on “Colesterolo alto e acufene: esiste una correlazione?Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *