Storie di successo: La dott.ssa Martina Biclungo

“Ho conosciuto questo mondo professionale già nella pancia di mamma” così esordisce nel raccontarsi Martina, 25 anni, giovane audioprotesista di Acustica Campana.

Martina nasce e cresce dapprima in quello che lei definisce “vecchio mondo” dell’audioprotesi, molto più “artigiano” e manuale, fatto di cacciaviti e impronte prese manualmente. Martina, infatti, è figlia d’arte: suo padre è un veterano del mestiere e fa parte del gruppo Acustica Campana dal 2018. “A 4 anni giocavo con le protesi, a 12-13 anni dopo la scuola aiutavo papà nel centro acustico. Mi piaceva osservarlo all’opera e, senza rendermene conto, già assorbivo le basi del mestiere”. Crescendo Martina ha pensato fosse quindi naturale seguire quella strada. Tuttavia, con gli anni la figura professionale dell’audioprotesista si è andata sempre più definendo e specializzando, con la creazione di un apposito corso di laurea.

Martina si diploma e decide quindi di seguire le orme de padre, iscrivendosi al corso di laurea in Tecniche audioprotesiche, che porta a termine con successo. “Non avevo una vera e propria passione in un altro campo: ho sempre voluto seguire le orme di mio padre.” Martina intuisce da subito le potenzialità di crescita e di carriera che questa professione offre: “Purtroppo molti miei coetanei non conoscono il settore e le opportunità che offre e questo è un vero peccato. Il corso di laurea in Tecniche Audioprotesiche è molto orientato al lavoro; infatti ci sono aziende che assumono già dal secondo anno di studi. È un mestiere gratificante, che mette in gioco il tuo lato umano, la tua capacità di relazionarti alle persone e ti consente anche di fare carriera, di crescere davvero”.

Grazie al percorso universitario e alle conoscenze apprese negli anni dal papà, Martina, seppure molto giovane, si costruisce subito una sua personalità lavorativa: “Hai nelle tue mani la felicità delle persone e questo lo percepisci non appena inizi a lavorare” afferma. “Questo lavoro comporta un forte senso di responsabilità nei confronti dei propri clienti. Io sono molto empatica e cerco sempre di calarmi nei panni della persona che ho di fronte, di comprenderne gli stati d’animo e le esigenze. Mi piace accudire il lato umano del mio cliente”.

È proprio questo per Martina a fare la differenza: “L’impatto umano, il modo in cui tratti le persone che hai di fronte. Fin quando non ti immedesimi nel tuo cliente non riesci a comprendere fino in fondo la sua esigenza e a risolvergli realmente il problema. Non è difficile per me farlo, perché la maggior parte dei clienti, ti prendono al cuore” conclude.

Correlati

Storie di successo: La dott.ssa Daniela Cerullo

Daniela muove i primi passi nel settore nel 2003, appena maggiorenne. La sua avventura inizia con l’incontro con il Dott.Vincenzo…

Storie di successo: Il dott. Gabriele Breglia

La storia di Gabriele è quella del talento che incontra l’opportunità. Gabriele è un ragazzo di 19 anni che, dopo…

Storie di successo: Il dott. Gianluca Mingo

La storia professionale di Gianluca inizia nel 2011 a Siena, dove, dopo aver conseguito il titolo professionale diTecnico Audioprotesista, inizia…

Storie di successo: Il dott. Alfredo Russo

Quella di Alfredo è una storia che parte più di 20 anni fa e ci parla di ambizione e voglia…

Storie di successo: La dott.ssa Lina Liccardo

La storia di Lina inizia nel lontano 1999 quando una giovane ragazza piena di voglia di fare si laurea in…

Storie di successo: La dott.ssa Martina Biclungo

“Ho conosciuto questo mondo professionale già nella pancia di mamma” così esordisce nel raccontarsi Martina, 25 anni, giovane audioprotesista di…

La prevenzione è la chiave per un udito sano

Prenota una visita gratuita

× Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday