5 consigli per gestire l’acufene

Uomo seduto sul divano con le mani portate alla fronte a causa di un attacco di acufene

L’acufene può influenzare ogni singolo aspetto della qualità della vita.

All’inizio può risultare una seccatura, qualcosa di cui non ci si deve preoccupare e che addirittura si può ignorare.

Quando il fastidio dell’acufene non scompare però ci si ritrova rapidamente in un circolo vizioso.

Ansia e panico aumentano ed a loro volta rendono più intenso l’acufene. All’improvviso risulta più difficile addormentarsi e la mancanza di sonno rende il ronzio ancora più intenso e più difficile da mettere a fuoco quando si è svegli.

A ciò si associa lo sconforto di non poter trovare una soluzione efficace e definitiva del problema. Ai pazienti di solito viene detto che devono solo trovare il giusto modo per poterci convivere. Effettivamente, al giorno d’oggi una cura non è stata ancora trovata, ma è possibile gestire questo problema.

Di seguito ti forniamo 5 utili consigli da seguire per poter gestire al meglio l’acufene ed evitare ulteriori spiacevoli conseguenze:

Utilizzare tappi per le orecchie

Ognuno di noi dovrebbe sempre proteggere le proprie orecchie in ambienti rumorosi e quando si soffre già di acufene associata ad una perdita dell’udito, è assolutamente importante proteggere il livello di percezione uditiva che ci resta. La perdita di udito causata dal rumore può peggiorare ancora di più l’acufene.

Utilizza dei tappi antirumore quando sei in un posto particolarmente rumoroso!

Prepara il tuo kit medico

Per molte persone, vivere con l’acufene equivale a vivere nella paura e nell’ansia in ogni momento. In questo modo ci si può condizionare negativamente la vita in ogni momento. Prenditi qualche minuto per pensare ai diversi problemi correlati all’acufene che potrebbero verificarsi mentre sei in giro e crea un kit medico pronto all’uso per affrontare al meglio queste potenziali sfide.

Il tuo kit potrebbe contenere farmaci, integratori, tappi, cuffie, apparecchi acustici e una lista dei contatti per le emergenze. In questo modo, se le cose vanno male, ti sentirai più sicuro nel dover affrontare i problemi che potrebbero verificarsi e ridurrai la paura.

Mascherare il ronzio con i suoni bianchi

Il mascheramento dl suono è un’arma efficace per coloro che soffrono di acufene, ma che non hanno subito un calo uditivo. Per molte persone  può donare una sensazione di sollievo momentaneo. Il mascheramento del suono avviene tramite l’ascolto dei suoni bianchi. Questi suoni hanno la caratteristica di avere del frequenze sempre costanti che sono in grado di coprire gli altri suoni, come ad esempio il ronzio causato dall’acufene.

Puoi ascoltare i suoni bianchi ascoltando delle playlist apposite, attraverso delle specifiche app o facendo semplicemente una passeggiata nella natura!

Distraiti

Oltre ad ascoltare i suoni bianchi, ascolta la musica, rilassati e coltiva i tuoi hobby! Combina più distrazioni che coinvolgono il maggior numero di sensi possibile in una sola volta.

Crea la tua dimensione di distrazione multisensoriale!

Tieni traccia del tuo miglioramento

Quando stiamo soffrendo è molto facile rimanere bloccati in un ciclo di pensiero negativo. Anche quando effettuiamo dei progressi, questi risultano sempre di poco conto se paragonati al problema che persiste.

Tieni traccia delle tue piccole vittorie contro l’acufene. Annota tutto in un tuo diario personale scrivendo come gestisci l’acufene giorno dopo giorno. Vedrai che con il passare del tempo acquisirai un atteggiamento positivo nei confronti del problema e lo affronterai con un po’ di leggerezza in più.

Se al tuo acufene è associato un calo di udito, noi possiamo aiutarti.

Prenota un controllo gratuito in uno dei centri Acustica Campana!

0 comments on “5 consigli per gestire l’acufeneAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *